Strani soldati senza bandiera: un radiodramma partigiano. Atto terzo

stranisoldati3

Atto terzo: Un fottuto casino. La battaglia.

In cui si racconta della battaglia di B., della sua sottintesa simbologia mistica, di come si possa entrare nella storia pur essendo indisciplinati, scalzi e affamati. Perché il mondo è tutto ciò che accade, ma quando accade è solo un fottuto casino. A chiudere: una diga, il dilagante nulla della sua monotona materia e la voce di un fantasma.

Liberamente tratto dai racconti di Giulio Questi. Musiche originali composte e eseguite dal Kalashnikov Collective.

Per ascoltare il primo atto: La Valle del Bergamino Impiccato

Per ascoltare il secondo atto: Un sogno di ghiaccio e buio