Rabbia e frustrazione: una corrispondenza no Tap

In questo momento di “tregua armata” nella lotta contro il Tap, dove per l’ennesima volta s’intrecciano la rovina delle ultime illusioni democratiche e una sana e diffusa incazzatura popolare, abbiamo chiesto a una compagna di Lecce di farci il quadro della situazione attuale.

AGGIORNAMENTO: la tregua è stata interrotta sabato primo aprile con la ripresa a sorpresa dei lavori. Gli attivisti sono riusciti a bloccare dei mezzi. Seguiranno aggiornamenti.