Cronache & Corrispondenze

Territori Mapuche: sulla lotta per il recupero delle terre e sull’omicidio di Stato di Rafael Nahuel

  Dopo la scomparsa di Santiago Maldonado e il ritrovamento del suo corpo esanime, la polizia federale argentina irrompe nuovamente nei territori Mapuche di Bariloche, uccidendo Rafael, un compagno di 22 anni. Con una compagna Mapuche ripercorriamo gli eventi di questa giornata di repressione e condividiamo la chiamata alla solidarietà contro lo Stato e le multinazionali assassini. Nel secondo audio, il racconto integrale in lingua spagnola.

Rabbia per Santiago: un aggiornamento sulla lotta Mapuche

Dopo 78 giorni di ricerche, il corpo senza vita di Santiago Maldonado è stato ritrovato nel letto del fiume Chubut in Patagonia. Da parte dei compagni e delle compagne che come lui hanno lottato insieme al popolo Mapuche per le terre prima sottratte dal colonialismo spagnolo e poi vendute alle multinazionali, in questo caso a Benetton, nessuna sorpresa ma tanta rabbia. Una compagna della rete internazionale in difesa del popolo Mapuche, ricordando Santiago, ci racconta delle iniziative di protesta che si stanno organizzando, tra le

Cartoline dalla Catalogna

Una giornata surreale con le urne elettorali che circolano clandestine per le città e la polizia che irrompe a martellate nei seggi; un susseguirsi di cariche, tira e molla e capannelli,  che a sera contano diverse centinaia di feriti. Continua così il ballo mascherato attorno all’indipendenza della Catalunya, dove la democrazia inciampa nel grottesco e lo Stato spagnolo ci dona un franco ricordo dei suoi giorni migliori. Due testimonianze raccolte a caldo dalle strade di Barcellona e di Tarragona durante le

La lotta ancestrale del popolo Mapu

Un popolo indigeno in lotta contro gli stati argentino e cileno che fanno da gendarmi degli interessi delle multinazionali che occupano le loro terre (Benetton in primis). La ricostituzione del popolo Mapu ha come primo e chiaro obbiettivo, la riappropiazione delle terre tolte dal colonialismo spagnolo e poi sezionate dagli Stati capitalisti e dalle grandi imprese. La repressione contro questa lotta è stata brutale e in continu aumento fino ad arrivare alla scomparsa di Santiago Maldonado, compagno solidale con la

Sirene a Varsavia: storie di lotta per la casa

Varsavia, rasa al suolo nella seconda guerra mondiale, ricostruita con il lavoro dei suoi abitanti, subisce il capitalismo di Stato e la sua caduta. Le case, il loro possesso, assumono a seconda del momento storico un senso differente. Oggi, la lotta per la casa si muove contro la ri-privatizzazione per una ri-collettivizzazione degli spazi e contro il fascismo della nuova élite di governo. Dei compagni del Syrena, occupazione del centro di Varsavia, provano ad inquadrare questo processo che, a partire

Page 1 of 2112345...1020...Last »