Margherita, prima puntata

Margherita nasce dal percorso ReFe(Relazioni femministe) che unisce compagne di Torino, Genova e Milano e che ha dato vita alla pubblicazione Digitalis Purpurea.

Margherita è un racconto che si svolge attraverso dei quadri narrativi in cui si affronta il tema del conflitto.

Come affrontiamo i conflitti tra di noi e quello col sistema dominante? Come confliggiamo con le altre donne e perché? Come si possono risolvere le situazioni conflittuali all’interno dei collettivi di donne? Con quali strumenti confliggiamo? Come riappropriarci della nostra rabbia? Che significato diamo all’uso della violenza agita non solo come strumento di autodifesa?

Abbiamo scelto di trasporre il racconto di margherita in puntate radiofoniche per condividere la sintesi delle discussioni affrontate, per cercare un confronto e nuove complicità.

Buon ascolto! ReFe (Milano)

per info e contatti ReFe@autistiche.org

Indice delle puntate:

I quadro: la donna selvaggia e la crisi identitaria

II quadro: Indipendenza dallo sguardo sessuato maschile

III quadro: Rompere i modelli imposti

IV quadro: Rompere i cerchi

V quadro: Agire il conflitto. Riappropriarsi della violenza

 

PRIMO QUADRO: LA DONNA SELVAGGIA E LA CRISI IDENTITARIA

Immaginate un’avventura, un continuo principio, dove troverete enigmi, sempre nuovi indizi,, epoche diverse, entrerete nel corpo della protagonista, il ritmo della storia muterà continuamente in modo vertiginoso e ogni volta vivrete un finale diverso.

Una mappa concettuale, dove l’immaginario diventa realtà, l’atemporalità è la linea guida e la matrice magica: quell’intuizione che cova in ognuna di noi, alla fine romperà il cerchio del silenzio e troverà una via d’uscita.

Determinare la realtà significa mettersi in gioco, ma l’autorità e il potere, nel tempo, ci hanno svuotato, apparentemente, di tutte le nostre potenzialità. Noi donne viviamo una crisi identitaria, nel pensiero e nella pratica, imposta da chi vuole governare e tenere sotto controllo i mille volti dell’esistente.

Superare questa situazione è un moto difficoltoso e continuo, che significa riappropriarci di un mondo determinato dalle nostre capacità, riscoprire quella donna selvaggia tenuta nascosta e quasi dimenticata.

contributo a cura di ReFe(relazioni femministe) Milano.